Diploma Federale in Omeopatia

Moduli M2 M6 e M7

Diploma Federale in Omeopatia

Moduli M2 M6 e M7

Il modulo M2 – 800 ore di Omeopatia

Il metodo insegnato per l’organizzazione del pensiero e della pratica omeopatica è tratto dall’insegnamento del Dott. Paul Herscu di cui Francesca Alliata James, direttrice della scuola e insegnante, è allieva diretta e collaboratrice.

La formazione si svilupperà in questi quattro comparti:

Lo studio dei testi di Hahnemann, di Kent, Hering Boeninghausen, Herscu e altri, saranno il fondamento della formazione dei quattro anni di filosofia omeopatica.
I concetti espressi verranno analizzati da più angolature e il linguaggio in cui si espressero Hahnemann e gli altri grandi omeopati verrà tradotto in un linguaggio contemporaneo, prendendo spunto anche dalla scienza attuale.

Temi trattati:

  • Storia dell’omeopatia
    Hahnemann e i suoi allievi, sviluppo dell’omeopatia nel mondo, relazioni con la metodologia di Paul Herscu
  • Il concetto di cura
    Forza vitale, salute e malattia, direzione di cura
  • Il concetto di individualizzazione
    Totalità dei sintomi; sintomi caratteristici e Key-notes; sintomi caratteristici del rimedio e sintomi caratteristici del paziente
  • La modalizzazione
    Eptametro di Boeninghausen
  • Il modello dei Cicli e Segmenti di Paul Herscu
  • La gerarchizzazione dei sintomi
  • I miasmi
  • Malattie croniche e malattie acute
  • Come attuare una diagnosi omeopatica
  • Struttura del colloquio (prima visita)
    Disturbi principali e rivista sistemica
  • Il follow-up e le sue regole
    Quando aspettare, quando ri-prescrivere, quando cambiare rimedio
  • Le malattie monosintomatiche
  • Le malattie imperfette
    Come evitare di prescrivere sulla base di singole key notes
  • Le malattie incurabili
    Quali segnali, come sostenere un paziente con una malattia incurabile (palliazione)
  • Cura e palliazione
    Concetto di cura ed evoluzione della salute; come riconoscere una palliazione e riprendere la valutazione del caso
  • Lo studio degli specifici
    Come utilizzare gli specifici in omeopatia; i pericoli e i benefici di studiare gli specifici della Materia Medica
  • I rimedi e la sperimentazione
    La ricerca dello specifico delle sostanze; la legge dei simili; i principi della sperimentazione omeopatica; i principi della preparazione dei rimedi (triturazione, diluizione e dinamizzazione); le differenti potenze, (CH, Q, LM, K)
  • La legge sugli agenti terapeutici e rilevanza per l’omeopatia
  • Omeopatia e temi specifici
    Cancro, allergie, traumi, autismo e malattie genetiche, esaurimento nervoso, varie fasi della vita (infanzia, adolescenza, età adulta, vecchiaia).

Esercitazioni in classe con pazienti dal vivo, in video e con casi cartacei su come prendere il caso, come comprendere quale sia il problema principale del paziente e come si manifesta nella totalità dei sintomi. Esercitare la capacità di impiegare tutte le nostre facoltà percettive al cospetto del paziente, imparando l’arte di osservare, di ascoltare senza giudicare, e di porre le giuste domande lasciando al paziente la possibilità di esprimersi liberamente e a noi la giusta distanza per coglierne l’organizzazione dinamica.

Esercitazioni in classe su come analizzare e organizzare le informazioni ricevute dal paziente durante l’interrogatorio. Il metodo utilizzato sarà quello dei CICLI e SEGMENTI del Dott. Paul Herscu. Si imparerà inoltre ad utilizzare il Repertorio, comprendendo la sua struttura, il suo significato nella pratica omeopatica, il suo valore e i suoi suoi limiti.

Studio di 150 rimedi a partire dalla Materie Mediche più importanti. Esercitazioni in classe su come affrontare lo studio della Materia Medica in modo autonomo, comprendendo la dinamica essenziale del rimedio. Sapere cogliere la vitalità e il principio curativo del rimedio a partire dall’elenco dei sintomi che esso produce, come descritti nelle materie Mediche, sia esso un rimedio conosciuto o mai studiato prima.

Il modulo M6 – 600 ore di Formazione Pratica

Il metodo dei Cicli e Segmenti insegnato da Paul Herscu e trasmesso nelle ore di formazione del modulo M2, viene applicato nella pratica, con pazienti dal vivo.

Il modulo prevede 600 ore di cui 300 frontali e 300 di studio a casa ed è articolato in modo da portare lo studente ad una progressiva autonomia nella presa del caso e nella gestione del paziente nei follow- up.

Gran parte delle 300 ore sono svolte a scuola presso l’ambulatorio associato ad essa. I colloquio con i pazienti avvengono in una sala separata e vengono trasmessi in diretta all’aula degli studenti tramite schermo.

Il modulo M7

Dopo l’ottenimento del certificato OmlMA (Organizzazione mondo del lavoro medicine alternative) con il superamento degli esami per i moduli M1-M6, si inizia la pratica professionale sotto mentorato ( Modulo M7) che prevede 60 ore di lavoro sotto la supervisione di un minimo di 2 e un massimo di 6 mentori. Le ore sono intese come mentorato individuale o di gruppo.

La direttrice di Accademia di Omeopatia ha conseguito il certificato di Mentore nel 2020 ed è iscritta alla lista dei Mentori di Oda-AM

Il diploma federale di Naturopata in Omeopatia, è il frutto di un lungo lavoro di regolamentazione delle professioni nel campo delle medicine naturali.

Nel marzo del 2008 è stata fondata l’Organizzazione del mondo del lavoro OML MA, una organizzazione mantello nazionale del settore della medicina alternativa non medica che disciplina quattro grandi settori della medicina naturale: medicina ayurvedica, medicina tradizionale cinese, omeopatia e naturopatia tradizionale europea.

L’Oml MA ha definito i percorsi formativi per le quattro discipline riconosciute. Il percorso per il titolo di Naturopata con Diploma Federale in Omeopatia prevede una formazione suddivisa in 7 moduli, da M1 a M7, tra i quali il module M2 è quello di indirizzo (800 ore di Omeopatia) e il modulo M6 è di Formazione Pratica (600 ore). Accademia di Omeopatia è riconosciuta come formatore per i moduli M2 e M6 e La direttrice Francesca Alliata James ha conseguito la certificazione di Mentore nel 2020 per il modulo M7. Gli altri moduli sono offerti sul territorio. L’esame di fine modulo M2 sarà svolto a Berna sotto la vigilanza di Oml MA, mentre la certificazione del completamento del modulo M6 sarà interno ad Accademia di Omeopatia.

Dopo il superamento degli esami dei moduli M1 e M6, l’aspirante omeopata inizia la sua attività professionale con un contratto di formazione e sotto mentorato (M7), da concludersi in un minimo di due e un massimo di 5 anni. Con il completamento del modulo M7, l’omeopata è formato, e può sostenere l’Esame Professionale Superiore con il quale conseguirà il titolo di Naturopata con Diploma Federale in Omeopatia.

Per maggiori informazioni consultate il sito Organizzazione del Mondo del Lavoro Medicine Alternative.

Informazioni

  • PREREQUISITI DI INGRESSO
    Diploma di istruzione secondaria

  • FREQUENZA MODULO M2 (200 ore annue)
    12 fine settimana+ 1 giorno,
    per 1 O 2 appuntamenti mensili

  • FREQUENZA MODULO M6 (almeno 50 ore annue)
    Per un minimo di 8 giornate annue

  • ORARIO
    Dalle 9.00 alle 17.30
    (8 ore di 50 minuti)

  • PROSSIMA DATA DI PARTENZA
    Settembre 2022
  • PROSSIMA PRESENTAZIONE ONLINE
    Telefona per un appuntamento orientativo

I corsi partiranno al raggiungimento di un minimo di 6 allievi. Le iscrizioni verranno accettate previo colloquio orientativo.

Gli Obiettivi Formativi

  • IMPARARE A CONOSCERE
    e a interagire con le regole della salute e del processo di guarigione.

  • ACQUISIRE GLI STRUMENTI DELLA PROFESSIONE

    • Studio dei Principi, della Materia Medica e del Repertorio
    • Diventare esperti nella presa del caso e nel follow-up dei pazienti
    • Imparare a preparare un rimedio; imparare a utilizzare i supporti informatici.
  • IMPARARE A OPERARE IN MANIERA ORGANIZZATA
    sia nel modo di pensare che di prescrivere, con una linea di pensiero applicabile a ogni paziente e in ogni situazione.

  • COMPRENDERE LA RESPONSABILITÀ DEL RUOLO DELL’OMEOPATA NELLA SOCIETÀ
    in qualità di figura di riferimento per una cura alternativa fondata su chiari principi, in collaborazione con le altre figure sanitarie e in interazione con i progressi della scienza.